I 5 Migliori paesi dove vivere da Pensionati

Dove vivere da Pensionato

I 5 Migliori paesi dove vivere da Pensionati

Da alcuni anni un numero sempre maggiore di pensionati italiani sceglie di trascorrere gli anni della propria pensione in paesi diversi rispetto all’Italia.
Oggi il numero di persone che prendono questa decisione è aumentato fino a raggiungere le circa 500.000 unità.
Le motivazioni che portano a questa scelta di vita sono molteplici: condizioni fiscali vantaggiose, tenore di vita migliore, clima, sistema sanitario e livello dei prezzi più basso sono tra le cause principali che spingono molti pensionati a lasciare l’Italia.
Le mete privilegiate dove vivere da pensionati da alcuni anni sono soprattutto Spagna e Portogallo in Europa occidentale, Croazia, Montenegro e Macedonia nell’area balcanica e Singapore, Thailandia, Australia e paesi del Sud America al di fuori dell’Europa.
In particolare quelle che seguono sono le destinazioni che i pensionati emigranti italiani dimostrano di preferire in base alle ultime ricerche ed analisi.

1. Canarie

Le Canarie rappresentano l’ultima frontiera di questo fenomeno in costante espansione.

Essendo parte del territorio spagnolo, anche se molto vicine al Marocco, le Canarie si prestano in maniera molto favorevole alle esigenze dei pensionati italiani, sia grazie al clima che si aggira tra i 20 e i 30 gradi in media per tutto l’anno, sia per il costo della vita che è praticamente pari alla metà rispetto a quello dell’Italia.

E’ inoltre molto favorevole anche il sistema tassativo e il vantaggio di un welfare state di stampo europeo che, grazie alla limitata superficie territoriale e ad una popolazione più esigua, risulta più stabile di quello di altri paesi del vecchio continente.

Se state cercado un posto dove vivere da pensionati le canarie sono una delle mete più facili e comode da raggiungere

Guarda le nostre offerte per Tenerife 

tenerife-4

2. Svizzera

La Svizzera è una delle mete tradizionali per tutti quei pensionati italiani che, dopo anni di lavoro e contributi, scelgono di usufruire di uno stile di vita e di un sistema di tasse diversi rispetto a quelli del paese in cui hanno vissuto e lavorato.

In questo caso però il discorso è ben più complesso e selettivo perché, per poter soddisfare questo desiderio, è necessario percepire una pensione abbastanza elevata (almeno 3.000 euro netti al mese).

Sono obbligatorie assicurazioni sulla vita e sulla salute, ma la pressione fiscale non è eccessiva come in Italia.

Inoltre la Svizzera è scelta dai pensionati che possono permetterselo anche per il clima e per gli splendidi paesaggi alpini che offre proprio al confine con il Bel Paese.

Svizzera

3. Bulgaria

Restando in Europa, un’altra destinazione molto ambita è la Bulgaria, una delle perle mitteleuropee che riesce a garantire ai pensionati che la scelgono uno stile di vita capace di rendere adeguata anche una pensione italiana molto bassa.

Grazie al costo della vita poco elevato, i pensionati nostrani che percepiscono circa 600-700 euro al mese, una volta adattatisi allo stile di vita bulgaro, riescono a soddisfare esigenze che, con quella cifra, in Italia sarebbe impossibile appagare.

Infatti, in Bulgaria (così come in altri paesi poveri dell’Europa centrale, come la Repubblica Ceca) al di fuori delle grandi città lo stipendio dei semplici braccianti e degli operai è molto basso aggirandosi di solito intorno ai 200-250 euro al mese.

traffic-2164236_1280

4. Romania

Anche in Romania il potere d’acquisto dei pensionati italiani raddoppiano. Il discorso è simile a quello che riguarda la Bulgaria, anche se in questo caso è possibile trovare ulteriori facilitazioni soprattutto a livello burocratico.

Oltre ad attrarre le attenzioni degli italiani che percepiscono la pensione dopo anni di lavoro, la Romania è molto allettante anche per gli imprenditori, in particolar modo del settore manifatturiero, grazie ad una tassazione nettamente più leggera di quella italiana ad un costo del lavoro più basso.

Il paese, in generale, gode di una cultura prettamente europea. A differenza dell’Italia, la religione più diffusa è quella greco-ortodossa, ma l’aspetto forse più ostico è rappresentato dalla lingua, che ha una parentela con il latino, ma è di ceppo slavo.

romania

5. Nuova Zelanda

Per i pensionati italiani che hanno la voglia e l’ardore di lasciare l’Europa, ci sono molte mete che risultano particolarmente favorevoli.

Alle tradizionali Panama, Ecuador, Malesia e Costa Rica si sta affiancando nel corso degli anni la Nuova Zelanda, indicata però per chi percepisce pensioni abbastanza elevate e riesce a sostenere un costo della vita più alto rispetto a quello dei paesi sopra indicati.

nuova zelanda


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/9/d615527284/htdocs/clickandbuilds/GlobalVoyagesItalia/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 399

Comments

Lascia un commento