13 Giorni – 11 Notti
Durata
Giappone
Luogo
0+
Età
2950 €
A partire da

Partenza Primavera – Estate 2017

Prezzo per persona in camera doppia

La quotazione include:

  • Volo Milano – Tokyo e da Osaka – Milano (scalo a Dubai)
  • Hotel categoria 4 stelle
  • Trasferimenti interni con il treno
  • Trasferimento da e per l’aeroporto
  • Trattamento di mezza pensione
  • Guida accompagnatore parlante italiano
  • Ingressi a tutti i monumenti citati nel programma
  • Assicurazione annullamento per qualsiasi motivo (max. 15 gg prima della partenza) con restituzione intero importo

La quotazione non include:

  • Assicurazione medico-bagaglio valida per tutto il soggiorno in Giappone
  • Spese personali, mance ed extra
  • Tutto ciò non menzionato nel programma

1

Milano / Dubai

Incontro all’aeroporto di Milano Malpensa. Check-in e volo di linea  per Tokyo Haneda. Scalo a Dubai.

Partenza volo ore 22.20

2

Dubai / Tokyo

Arrivo ore 22.45 (ora locale) all’aeroporto di Tokyo Haneda, incontro con la nostra guida accompagnatore, trasferimento e check-in in hotel categoria 4 stelle.

Pernottamento in hotel.

3

Tokyo

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Tokyo.

Visita della Tokyo Sky Tree, la torre diventata recentemente un nuovo simbolo nonché punto di riferimento della capitale del Giappone; dalla sua incredibile altezza di 634 m, che ne fa l’edificio più alto del paese, è possibile godere di panorami mozzafiato sulla città. Visita del Tempio Asakusa Senso-ji che è il più grande, sacro ed antico tempio di Tokyo, il quale sorge dove la leggenda vuole che, nel 628, due fratelli, che pescavano nelle acque del fiume Sumida recuperassero una statua d’oro della dea Kannon e pur volendosene disfare gettandola nuovamente nell’acqua, questa tornava sempre a loro e così fu consacrato il luogo alla divinità, pochi anni dopo, nel 645, nasceva il primo tempio in questa zona.

Pranzo libero.

Visita ai quartieri di Harajuku e Omotesando, le zone dove nascono le culture giovanili che si esprimono con la moda di oggetti, accessori e abbigliamento, ad esempio nei piccoli negozi che si susseguono lungo Takeshita-dori, la via sempre vivacemente affollata. Nella vasta area che racchiude il tempio Meiji-jingu, invece, aleggia una quiete solenne che fa dimenticare i caotici momenti in città. A pochi minuti a piedi da Harajuku c’è Omotesando con gli artistici palazzi della moda e le gallerie d’arte lungo il viale di zelkove, dove godersi lo shopping, l’arte e ottimi piatti.

Visita al Museo Nazionale di Tokyo, che è stato il primo a essere inaugurato in Giappone, nel 1872. Attualmente nel paese si contano 10.476 opere d’arte costituite da tesori nazionali e beni culturali importanti e di queste 2.642 si trovano a Tokyo, un vero e proprio record rispetto alle altre città. Con più di 110.000 oggetti tra opere d’arte e reperti archeologici principalmente del Giappone ma anche di tutta l’Asia, il Museo nazionale di Tokyo custodisce anche più di 700 tesori e beni ed è perciò uno dei più grandi musei giapponesi.

Giro in bus attraversando Shibuya crossing, il National Diet Building, il centro della politica del Giappone e la stazione di Tokyo.

Visita al Santuario Meiji-jingu che è senza dubbio uno dei santuari più simbolici di Tokyo. Situato nel parco di Yoyogi, a Shibuya, fu completato nel novembre 1920 in onore dell’imperatore Meiji (1852-1912) e della sua sposa, l’imperatrice Shôken (1849-1914). Questa è una testimonianza della riconoscenza dei giapponesi per questo imperatore, della quale l’esempio più splendente è il parco boscoso che circonda il luogo di culto. Il parco è costituito da più di centomila alberi inviati dagli abitanti di tutto l’Arcipelago per onorare la memoria dell’imperatore Meiji. Il Meiji-jingu è un luogo di culto ancora in attività attualmente e non è raro assistere a dei matrimoni.

Visita al quartiere di Roppongi Hills, inaugurato nel 2003, è una città nella città, offre spazi residenziali, uffici e strutture ricreative tutto in un unico complesso edilizio. Le attrazioni turistiche includono negozi, ristoranti, un cinema e il Mori Art Museum, il Tokyo City View, un punto di osservazione ai piani alti della Mori Tower a 238 metri di altezza.

Cena e pernottamento in hotel.

4

Tokyo / Hakone

Prima colazione in hotel. Mattinata libera.

Trasferimento ad Hakone.

Cena e pernottamento in hotel.

5

Hakone / Kyoto

Prima colazione in hotel.

Mattina dedicata alla visita del Monte Fuji e del Fuji Visitor Center.

Pranzo libero.

Mini crociera sul lago Ashi.

Trasferimento a Kyoto, check-in in hotel categoria 4 stelle.

Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

6

Kyoto

Prima colazione in hotel.

Visita del Nishijin Textile Center, centro tessile dei kimono, il nome nishijin, in particolare, altro non è che un metodo di tessitura. Presso questo centro si può vedere un’esposizione di kimono fatti con il metodo nishijin e oggettistica relativa ai kimono, fare acquisti, provare un kimono e assistere ad una sfilata di kimono (Kimono Show) gratuitamente.

Visita al Tempio Kinkakuji, un tempio buddista, uno degli edifici più popolari e visitati di tutto il paese, meta ogni anno di un gran numero di visitatori. Tra le sue particolarità, il bellissimo giardino, progettato secondo i canoni del periodo Muromachi, considerato un’età classica in fatto di progettazione degli spazi verdi e caratterizzato da un’attenzione speciale al rapporto tra edifici e spazio circostante, in un’armonia compositiva che è da sempre oggetto di ammirazione. Il nome del tempio deriva dalla foglia d’oro con cui è ricoperto il padiglione: l’oro ha infatti un forte valore simbolico di purificazione da ogni tipo di inquinamento o pensiero negativo ed è inoltre funzionale a creare un particolare riflesso sullo stagno, grazie alla luce del sole. Escludendo i sotterranei, l’intero padiglione è ricoperto di foglie d’oro puro, motivo per il quale l’edificio viene spesso paragonato ad un altro tempio situato a Kyoto, ossia il Ginkaku-ji, il Tempio del padiglione d’argento. La pagoda, che si articola su tre piani, contiene inoltre le reliquie del Buddha. Il tempio di Kinkakuji è stato inserito tra i beni culturali sotto tutela nazionale e, insieme agli altri monumenti di Kyoto, rientra nel patrimonio Unesco.

Visita di Arashiyama, una località incastonata fra le montagne a ovest della città e circondata da foreste, densa di storia e di bellezza. Piena di meravigliosi panorami tutto l’anno. Da non perdere la foresta di bambù.

Pranzo libero nelle vie del centro di Arashiyama, piene di negozi di souvenir e di locali tipici.

Visita del Tempio di Kiyomizu, costruito nel ‘780 dal condottiero militare Sakanoueno Tamuramaro. È il secondo tempio buddista più antico di Kyoto. Il nome “Kiyomizu” significa acqua pura, e si riferisce alle cascate di acqua pura che si trovano all’interno del recinto templare. Fu ricostruito nel 1633 dallo shogun Tokugawa Iemitsu, e nel 1994 è stato dichiarato patrimonio dell’umanità.

Nei tempi antichi si credeva che il sangue dei cervi facilitasse il parto. Un giorno Tamuramaro, andando a caccia per ottenere il sangue per sua moglie, conobbe un prete di nome Enchin che predicava i precetti del buddismo in quella zona. Enchin gli parlò della crudeltà di uccidere esseri animati, allora Tamuramaro riconobbe il proprio peccato e diventò un buddista. Per commemorare la conversione, nel 780 costruì questo tempio e dedicò una statua di Kannon (il bodhisattva della misericordia).

Questo tempio è famoso per il palco, fatto con legno di cipresso giapponese e alto circa 23 metri. È stato costruito senza usare chiodi, ma è solidissimo e può resistere a qualunque tipo di disastro naturale perché è puntellato solidamente da molti pilastri e molte travi. Questo palco era usato per rappresentare No (un tipo di dramma tradizionale giapponese con danze) dedicati a Kannon. Oggi è visitato dai turisti, e ogni tanto vi si tengono sfilate di moda. Il palco è riparato circa ogni 20 anni. Quando nel 2004 è stata fatta l’ultima riparazione, le assi del palco, originariamente spesse 10 centimetri, erano talmente consumate da misurare appena 5 centimetri, a causa dei tre milioni di turisti che vi camminano sopra ogni anno. Da non perdere le tre piccole cascate in questo tempio, chiamate Otowa dal nome della montagna da cui sgorgano. Si può bere l’acqua della fonte delle cascate. L’acqua delle diverse cascate ha diversi effetti: quella a sinistra, vista da chi guarda rivolto alle cascate, aiuta negli studi, quella in mezzo procura la longevità e quella a destra fa bene all’amore. Ma per godere dei benefici bisogna bere da una sola! Non si deve bere da tutte tre per rispettare l’insegnamento buddista che dice che gli esseri umani non devono essere ingordi.

Cena in un ristorante locale e pernottamento in hotel.

7

Kyoto

Prima colazione in hotel.

Nara city tour: Situata sull’isola di Honshu e capoluogo dell’omonima prefettura, la città di Nara sorge circa 40 km a sud di Kyoto ed è considerata la culla dell’arte, della letteratura e della cultura giapponese, senza dimenticare che anticamente fu la capitale del Giappone. E’ stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Visita al Tempio di Todai-ji, che ospita il Grande Budda di Nara, statua bronzea conservata all’interno del Daibutsu-den, la costruzione in legno più grande del mondo. Il tempio di Todai-ji è costituito da un gruppo di edifici: nella Grande Sala del Buddha (Kondô) è ospitata la statua seduta del Buddha Vairocana, una monumentale struttura in legno a sette alloggiamenti con la statua vera e propria realizzata in bronzo e alta ben 15 metri.

Visita al Parco di Nara, pranzo libero.

Pomeriggio libero a Kyoto.

Cena e pernottamento in hotel.

8

Hiroshima

Prima colazione in hotel.

Trasferimento a Hiroshima.

Hiroshima city tour.

Visita dell’Isola di Miyajima, certamente uno dei luoghi più affascinanti del Giappone. Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, si trova di fronte ad Hiroshima, da cui si arriva prendendo un battello. L’isola è di per sé un gioiello, dove vedrete i cerbiatti camminare liberi per le strade. Visita del Santuario di Itsukushima, eretto nel 593 d.C. in parte costruito nel mare, comprende il Padiglione delle offerte (Heiden), il Padiglione delle cerimonie (Haiden), il Padiglione della purificazione (Haraiden), e diversi corridoi che uniscono le varie parti del santuario, che con l’alta marea sembra galleggiare sull’acqua. E’ un santuario shintoista.

Pranzo libero sull’isola.

Visita all’ Hiroshima Peace Memorial Park, un’area dove un tempo si trovava il cuore commerciale della città, raso al suolo dalla bomba atomica. Oggi vi si trova un enorme parco, con all’interno vari monumenti e memoriali legati al tragico evento.

Visita al Peace Memorial Museum, un museo aperto nel 1955 visitato da circa un milione di persone ogni anno, diviso principalmente in due sezioni: una parte “storica” dedicata alla città di Hiroshima, prima, durante e dopo il tragico evento, e una parte più dedicata ai danni provocati dall’esplosione atomica e successivamente dalle radiazioni, dove sono esposti anche vari oggetti appartenenti alle vittime, la visione di molti oggetti e fotografie esposti è abbastanza “toccante”, se siete persone particolarmente sensibili potreste uscire dal museo un po’ turbati.

Visita al Memoriale della Pace di Hiroshima (A-Bomb Dome) uno dei pochi edifici rimasti in piedi dopo lo scoppio della bomba atomica, le autorità dell’epoca decisero di lasciarlo intatto nelle condizioni in cui si trovava come testimonianza del terribile accaduto. Costruito nel 1915, prima di essere distrutto ospitava la sede dell’ente di promozione industriale della città.

Visita del Quartiere Hondori Street, una galleria coperta (lunga circa 600 metri) dove si trovano negozi che vendono un po’ di tutto (principalmente abbigliamento) e ristoranti.

Cena in un ristorante locale e pernottamento in hotel.

9

Himeji / Hyogo / Osaka

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Himeji.

Visita al Castello di Himeji uno dei più belli del Giappone, che ha l’aspetto e l’eleganza di un airone bianco con le ali spiegate. Considerato il più bel castello del Giappone, è anche uno dei pochi castelli sfuggiti agli incendi, ai terremoti e alle devastazioni della guerra. Costruito per la prima volta nel XIV secolo e ricostruito poi nel XVII secolo, il castello di Himeji non è soltanto bello, ma anche un raro esempio di castello originale in Giappone. Per questo motivo è stato classificato come Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Il complesso, composto da un maschio principale a cinque piani e da tre torri minori, ha un aspetto magnifico, ed è apprezzato sia dal punto di vista estetico che da quello architettonico. Il castello è soprannominato Hakujoro o Castello dell’airone bianco, per la via della somiglianza che da lontano, così graziosamente adagiato sulla pianura, sembra avere con quest’uccello. In questa cornice stupenda sono stati girati diversi film, tra cui “Shogun” e “Kagemusha”, ragion per cui il castello di Himeji potrebbe avere un’aria familiare.

Visita ai Giardini Kokoen, nove giardini giapponesi, dove un tempo sorgevano la dimora del signore di Himeji e le case dei suoi vassalli samurai.

Pranzo libero.

Visita dell’Akashi-Kaikyom Bridge, il ponte che connette la citta’ di Kobe (prefettura di Hyogo) e la citta’ di Awaji. Lungo 3911 metri, e’ registrato nel Guinness dei Primati come ponte sospeso piu’ lungo del mondo. Il ponte Akashi-Kaikyo e’ illuminato di notte; dal tramonto alle 23 nei giorni feriali e fino alle 24 nei fine settimana e giorni festivi. Il colore dell’illuminazione cambia a seconda della stagione e data.

Maiko Kaijo Promenade: Nella trave maestra del ponte Akashi-Kaikyo (dalla parte della citta’ di Kobe) si trova la “Maiko Kaijo Promenade”, passaggio pensato per passeggiate a piedi. Al piano terra si possono vedere materiali esplicativi e DVD riguardanti il ponte. All’ottavo piano ci sono il passaggio pedonale e il lounge osservatorio, dove si può godere la vista all’altezza di 47 metri dal mare. Parte del pavimento del passaggio è di vetro, e permette di assaporare il brivido di avere il mare sotto i piedi.

Trasferimento a Osaka. Check-in in hotel categoria 4 stelle.

Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel.

10

Osaka

Prima colazione in hotel.

Giornata libera.

Possibilità di effettuare varie tipologie di escursioni o mini tours, come ad esempio agli Universal Studios di Osaka.

Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel.

11

Osaka / Dubai / Milano

Prima colazione in hotel. Mattina libera.

Trasferimento in tempo utile all’Aeroporto Internazionale del Kansai a Osaka, assistenza per il disbrigo delle formalità doganali. Partenza ore 23.40 locali con volo di linea Emirates per Milano, con scalo a Dubai.

giappone global voyages
giappone global voyages
o.355773
LEPORATI - Girls dressed as maiko or geisha enjoy the cherry blossom flowers, at cherry blossom season, in Gion, Kyoto, Japan.. Image shot 2012. Exact date unknown.
o.358675
o.308045
giappne-dondake
DFGS

Tour Reviews

There are no reviews yet.

Leave a Review